L’Associazione “Il Bucaneve” si è costituita nel Luglio del 2008 su iniziativa di un gruppo di volontari e di medici del reparto di Patologia Neonatale e Terapia Intensiva del Policlinico Universitario di Messina, reparto nel quale le socie volontarie prestano la loro attività.

E’ iscritta al n.1251 del Registro Regionale delle Organizzazioni di volontariato con Decreto Assessoriale n.1802 dell’11/08/2010.

L’Associazione è stata denominata “IL BUCANEVE” , il piccolo fiore che, sepolto dalla neve, lotta per fare capolino e che quindi è il simbolo della vita e della speranza.

L’Associazione è gestita da un Consiglio Direttivo, costituito da un presidente, due vice presidenti e quattro consiglieri. Sono iscritti all’Associazione (con una quota di 30 euro l’anno) un centinaio di soci, fra i quali 20 volontari effettuano servizio attivo in reparto.

“Il Bucaneve” è nato con l’intento di aiutare a vivere e a crescere i bambini nati pretermine o con gravi patologie, che lottano per vivere , di migliorare la qualità della degenza ospedaliera dei bambini e di fornire assistenza ai genitori, che viene garantita con la presenza quotidiana ,(compresa la domenica e le giornate festive) per alcune ore al giorno, di una volontaria in reparto.

Si è tentato di assicurare la presenza di uno psicologo per i casi più difficili, ma ancora non si è riusciti ad avere una figura professionale stabile.

I volontari vengono aiutati e sostenuti nel difficile compito che svolgono attraverso periodici corsi di formazione.

Con il passare del tempo e lavorando quotidianamente in reparto ci si è resi conto, però , che :

  • i genitori hanno bisogno essenzialmente di assistenza, conforto, calore umano, aiuto psicologico, ma, in alcuni casi, anche di aiuti materiali ;
  • il reparto talvolta manca di qualche strumento, necessario urgentemente per i piccoli ricoverati, che non possono aspettare le lunghezze burocratiche;
  • molti bimbi ricoverati provengono da varie parti della Sicilia e i papà non hanno dove trascorrere la notte, sia perché vogliono stare il più possibile vicino al figlio, sia perché non possono affrontare le spese dell’albergo.

Tenendo conto di tutte queste esigenze, l’Associazione interviene, all’occorrenza , per aiutare i genitori e per sostenere anche con qualche donazione, il reparto.

Nel corso di questi anni sono stati donati al reparto quattro poltrone letto e due saturimetri , strumenti assolutamente indispensabili, che vengono usati in reparto o dati in prestito alle famiglie dei bimbi, che vengono dimessi, ma che hanno la necessità di avere quotidianamente controllata l’ossigenazione del sangue, per un certo periodo.

Ancora sono state aiutate le famiglie (una rumena, una siciliana) di due bambini , morti in ospedale, per concorrere alle spese del trasporto delle salme nella terra di origine.

L’Associazione sin dal 2009 di è prodigata  per la realizzazione di una Casa di Accoglienza, che potesse costituire un punto di appoggio per i genitori provenienti dalla provincia o addirittura da altre parti della regione e che , in attesa di conoscere la sorte del loro figlio, dormivano in macchina o su un sedile dell’ospedale.

Dopo 6 lunghi anni di attesa, lungaggini, speranze, momenti di abbattimento, finalmente il 12 giugno 2014 è stata inaugurata la casa di Accoglienza “IL BUCANEVE”, (che è ubicata nel Padiglione NI, dove si trovano tutti i reparti di Pediatria, compresa la Terapia Intensiva) costituita   da n.4 camere, tutte dotate di angolo cottura , della zona pranzo, della camera da letto, dotata di un letto matrimoniale e un divano letto con un bagno annesso. Tutte le camere sono climatizzate e dotate di un televisore.

La Casa è già funzionante e le camere sono di norma sempre occupate regalando agli ospiti quell’accoglienza e quel calore che li fa sentire “in famiglia” e che tenta di mitigare in qualche modo l’angoscia e lo sconforto del momento che vivono.

SOCI FONDATORI

Alessandro Arco, Maria Pia Calabro’, Mariolina Cuzzocrea, Antonella Donato, Adele Fortino, Carla Fortino, Maria Isabella Martella, Letizia Puglisi, Gustavo Ricevuto, Ester Rocco.

SOCI ONORARI

Mario Caristi, Antonella De Luca, Donatella Del Mastro, Olga Franza, Pietro Navarra, Liliana Palermo, Rosa Maria Palermo.